Riceviamo e pubblichiamo:

Tra le molteplici ripercussioni della pandemia, non si deve e non possiamo sminuire e sottovalutare gli effetti delle limitazioni, date dalla situazione di emergenza, che hanno avuto, sul fronte psicologico ed emotivo, un corposo aumento di sofferenze come ansia, depressione, attacchi di panico ed in casi rari ma pur sempre presenti, pratiche di autolesionismo.

Per questi motivi, e per altri, ha generato non poche perplessità la mancata introduzione del Bonus Psicologo nella nuova legge di bilancio del 2021. In questo periodo storico, una simil proposta sarebbe stata necessaria non solo per i ragazzi, i quali hanno sofferto di più le limitazioni, ma anche per i più grandi.

In qualità di Rappresentanti di una comunità di giovani, intendiamo lanciare un appello che possa raggiungere le più alte sedi istituzionali della Regione Puglia affinché la voce di tutte le ragazze ed i ragazzi possa arrivare nelle stanze ove si decide il futuro della nostra sanità pubblica.

Tanti giovani e meno giovani, sentono la necessità e vogliono intraprendere un percorso terapeutico. Purtroppo questo percorso, molte volte, ha dei costi elevati e non tutti possono permetterselo. Garantire il diritto alla salute, vuol dire anche tutelare la salute mentale delle persone e questo è un impegno prioritarie dal momento che parliamo di un problema che riguarda la maggior parte degli adolescenti ed avrà, se non riusciamo a muoverci in tempi stretti, delle ripercussioni future sulla nostra comunità.

L’introduzione del Bonus Psicologo, anche a livello Regionale, sarebbe un bel messaggio anche per eliminare quei pregiudizi e quegli stigmi che hanno sempre contraddistinto questo tipo di pratica.

Giovani Democratici Federazione Terra di Bari, Brindisi, BAT, Capitanata, Terra Jonica, Salento

#NonDeveEssereUnLusso

Di admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: CONTENUTO PROTETTO!