Una vera e propria festa è quella che si è svolta ieri, 16 novembre, a Noci presso il Chiostro di San Domenico. Una festa che ha visto protagonista prima tutto il territorio pugliese, con la sua vocazione olivicola che lo ha reso famoso in tutto il mondo; e contestualmente quel mondo produttivo che con dedizione e cura garantisce la qualità dei prodotti, dalla terra alla tavola.

Si tratta di un comparto che va tutelato, affiancato, valorizzato, non solo per l’indotto economico che crea con la produzione e commercializzazione del prodotto “olio” in sé, ma anche perché può essere volàno di promozione turistica e culturale.

Proprio partendo da questi presupposti, lo scorso 30 settembre il Consiglio Comunale di Noci ha approvato all’unanimità l’adesione all’Associazione Nazionale Città dell’Olio. Un’adesione che è stata ufficializzata ieri, con la consegna da parte del Presidente dell’Associazione Nazionale Città dell’Olio Michele Sonnessa e del Coordinatore regionale per la Puglia Vanni Sansonetti della bandiera al Sindaco Domenico Nisi e all’Assessore all’Agricoltura e Attività produttive Natale Conforti.

Ad arricchire ancor più questo appuntamento, che ha visto un’ampia partecipazione da parte dei Sindaci delle Città dell’Olio pugliesi, dei rappresentanti delle Associazioni di categoria, dei produttori e dei ristoratori, la presenza dell’Assessore regionale all’Agricoltura Donato Pentassuglia e il Presidente della IV Commissione del Consiglio Regionale della Puglia – Sviluppo Economico Francesco Paolicelli, poiché l’occasione è stata scelta per sottoscrivere il Protocollo d’intesa per la promozione e la valorizzazione dei territori e della cultura dell’extra vergine di oliva della Regione Puglia” tra l’Associazione Nazionale delle Città dell’Olio e la Regione Puglia.

Una tappa davvero importante per l’intero territorio pugliese, giustamente definita dall’Assessore Pentassuglia come l’avvio di «un’operazione culturale attraverso la quale s’intende associare la valorizzazione dei prodotti tipici del territorio alla sua promozione».

«Grazie alla sottoscrizione di questo protocollo, la Puglia assume ruolo centrale a livello nazionale» ha sottolineato Michele Sonnessa, poiché intendimento dell’Associazione Nazionale Città dell’Olio, è quello di collaborare strettamente con la Regione per il perseguimento degli obiettivi indicati.

Non sono mancati i ringraziamenti del Sindaco Domenico Nisi all’Assessore Conforti per il lavoro svolto, che ha traghettato Noci verso questo importante traguardo; al Presidente Sonnessa e al Coordinatore regionale Sansonetti; ma soprattutto all’Assessore regionale Pentassuglia, per aver scelto Noci per la sottoscrizione del protocollo e per la rinnovata di dimostrazione di vicinanza al comparto, che merita supporto concreto, e alla comunità. Una concretezza, quella dell’Assessore Pentassuglia, che è stata sottolineata anche dal Consigliere regionale Paolicelli, che è stato uno dei maggiori fautori di questo protocollo d’intesa.

«La sottoscrizione di questo protocollo ha il valore di un’assunzione di responsabilità collettiva, anche nella lotta contro la Xylella – ha dichiarato l’Assessore Donato Pentassuglia. – La direzione scelta è chiara: dobbiamo impiantare specie autoctone, limitando l’importazione di altre cultivar con conseguenti malattie; dobbiamo fare in modo che l’intera filiera funzioni, dalla terra fino alla tavola, dove i nostri oli devono avere un ruolo centrale; dobbiamo imbracciare una battaglia in Europa affinché nella prossima programmazione venga riconosciuto il ruolo dell’olivicoltura; dobbiamo formare i produttori affinché possano certificare le cultivar autoctone; dobbiamo preservare e valorizzare la piccola proprietà contadina».

Un altro passo importante per l’economia e la tradizione agricola del territorio, che va in continuità con quanto già fatto dal Sindaco Nisi in qualità di Delegato ANCI Puglia all’Agricoltura nel promuovere un protocollo anti Xylella.

Al termine degli interventi, Vanni Sansonetti ha consegnato al Sindaco e all’Assessore Conforti la bandiera e la spilletta dell’Associazione Nazionale Città dell’Olio, prima di immortalare il momento con gli altri Sindaci dei Comuni pugliesi aderenti presenti: Bisceglie, Bitetto, Sammichele di Bari, Corato e Bitritto.

Di admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: CONTENUTO PROTETTO!