FESTA DELLE PROPAGGINI 26 dicembre 2013, ore 15.30 Piazza Plebiscito SOSPESE E RINVIATE A SABATO Classifica e premiati

Mercoledì 25 Dicembre 2013 21:42 amministratore
Stampa
AddThis Social Bookmark Button

620° CARNEVALE DI PUTIGNANO FESTA DELLE PROPAGGINI  26 dicembre 2013, ore 15.30 Piazza Plebiscito  (SOSPESE PER MALTEMPO E RINVIATE A SABATO ore 19.00)

Classifica e premiati finali

Putignano Passato Natale passata la festa? Questo detto non vale in Puglia, a Putignano, nel cuore della valle d'Itria dove domani, 26 dicembre, giorno di Santo Stefano, ha inizio il Carnevale. Sì, avete sentito bene, il Carnevale, il più lungo e antico d'Europa. E così, come ogni anno, i vicoli del centro storico della città si animeranno a partire dalle 15.30 con la Festa delle Propaggini.
A far da cornice all'avvio della 620esima edizione del Carnevale ci sarà la splendida Piazza Plebiscito, cuore della città, dove sette gruppi di propagginanti si alterneranno per sette ore di fila, declamando versi satirici, rigorosamente in vernacolo putignanese, con toni apparentemente leggeri e spensierati, per denunciare le storture politiche e sociali del nostro Paese.
Da sempre sospesa tra storia e leggenda, la Festa delle Propaggini rappresenta uno dei momenti topici del Carnevale di Putignano. Cittadini e studiosi non sono unanimi nel definire le origini di questa ricorrenza dal forte impatto folcloristico.Secondo la tradizione letteraria, infatti, le propaggini sarebbero legate a un preciso evento storico, datato nel lontano 1394: la traslazione delle reliquie di Santo Stefano dall’Abbazia di Monopoli a quella di Putignano. La leggenda narra che le Propaggini sarebbero nate nel corso della processione, chiamata a custodire le reliquie: i contadini, assorti a piantare le viti con la tecnica delle “propaggini”, si sarebbero distolti dal proprio lavoro per gioire del clima di festa travolgente.Stando ad altri studi, invece, le origini del Carnevale risalirebbero agli ultimi secoli prima di Cristo, quando Putignano era colonia della Magna Grecia. I riti dionisiaci propiziatori avrebbero gettato le basi di una festa destinata ad evolversi e a consolidarsi nel corso del tempo. Il 1394, quindi, secondo questa teoria non è la data di inizio del carnevale, ma rappresenterebbe il passaggio di “cristianizzazione” di una festa pagana già esistente.
In perfetta aderenza con entrambe le tradizioni, la festa delle Propaggini ha conservato nei secoli le caratteristiche che le hanno dato una fisionomia specifica:  il ribaltamento dei ruoli, le battute impietose e la satira pungente contro i potenti per mettere in luce le nefandezze e gli episodi più controversi della vita cittadina nell’anno che la precede.
Il Carnevale di Putignano si inserisce tra gli eventi del progetto strategico I.C.E. (Innovation, Culture and Creativity for a new Economy),  come una delle eccellenze finalizzate a valorizzare e rafforzare il sistema delle Industrie Culturali e Creative pugliesi. Nell’ambito del Programma di Cooperazione Territoriale Europea Grecia-Italia 2007 – 2013, il progetto ha come Lead partner l’Assessorato al Turismo della Regione Puglia, mentre gli altri partner pugliesi sono Teatro Pubblico Pugliese e Apulia Film Commission, assieme a sei partner greci: Regione dell’Epiro, Regione delle Isole dello Ionio, Regione della Grecia Occidentale, Unione Regionale dei Comuni della Grecia Occidentale, Technological Educational Institute of Epirus e Teatro Regionale di Corfù.
Massimo il coinvolgimento delle CCI (cultural and creative industries) nel proporre idee innovative per processi e prodotti, mentre tra le leve di questa iniziativa internazionale c’è anche il rafforzamento della capacità delle stesse CCI di essere parte attiva e strategica della filiera degli eventi e della valorizzazione del patrimonio culturale. Tra i principali, attesi risultati del progetto ci saranno il rafforzamento del sistema creativo, interconnesso tra la Puglia e la Grecia, l’analisi comparativa e la valutazione dei punti di forza e delle criticità, la individuazione di nuove tipologie turistiche, la stipula di protocolli d'intesa tra le autorità pubbliche, i piani di sviluppo delle attività messe in rete, i seminari di formazione, i workshop professionali, i pacchetti turistici e gli scambi di esperienze. Per il mese prossimo è fissato il primo meeting di progetto, i cui contenuti saranno illustrati in una conferenza stampa con tutti i partner, greci e pugliesi, che avrà luogo a Bari il 30 gennaio prossimo.
Proprio nell'ambito del Progetto strategico ICE Innovation, Culture and Creativity for a new Economy, il Teatro Pubblico Pugliese ha attivato due avvisi pubblici relativi al Carnevale di Putignano. Di seguito i riferimenti:Avviso pubblico per la formazione e direzione di gruppi di figuranti del Carnevale di Putignano edizione 2014

Il TPP intende individuare qualificati soggetti che svolgono professionalmente attività di produzione e/o formazione nel settore della danza, promuovendo il coinvolgimento di coreografi esperti e altri professionisti, in grado di selezionare almeno un gruppo di 40 figuranti, ciscuno da associare ad uno dei sette carri partecipanti alla sfilata del Carnevale di Putignano edizione 2014, insegnare loro le coreografie e dirigerli durante le sfilate. Concorso di idee per la creazione dei bozzetti dei costumi del Carnevale di Putignano 2014

Attraverso il presente concorso di idee, al fine di valorizzare la creatività ed il design dei costumi dei gruppi di figuranti che animeranno i carri del Carnevale di Putignano edizione 2014, il TPP intende individuare qualificati soggetti capaci di ideare i sette bozzetti dei costumi in modo creativo ed innovativo, anche attraverso l’uso di materiali poveri eo riciclati, al fine di realizzare i costumi in economia.

Info www.teatropubblicopugliese.it

Comunicato Stampa finale dopo l'esibizione dei Gruppi Propagginanti.

                                                                 COMUNICATO STAMPA
Come da tradizione, nella splendida cornice di Piazza Plebiscito, cuore della bella cittadina di Putignano, ad aprire le danze dei riti carnascialeschi è stata l’antica Festa delle Propaggini, riproposta in data 28 dicembre a causa delle avverse condizioni meteorologiche che ne hanno determinato la sospensione giovedì 26, data in cui tradizionalmente si svolge la manifestazione.
Sette i gruppi di propagginanti che si sono sfidati a suon di battute e che hanno spaziato, con pungente ironia, tra le tematiche più disparate, senza tralasciare nessuna delle vicende che hanno segnato il 2013 putignanese. Dalla raccolta dei rifiuti alle prossime elezioni comunali, dal carnevale alle opere pubbliche, dagli aumenti dell’imposizione fiscale alla qualità della vita cittadina.
La performance dei primi due gruppi in concorso (“La Zizzania” e “A’ Fezz”, che hanno avuto l’onere di esibirsi giovedì 26) è stata proiettata in video; a seguire, nell’ordine, l’esibizione live dei gruppi “Bandallegra”, “Giugno ‘87”, “Cem, cemederape i ciuquer”, “A cumpagne’ie d’i uagnon” e, infine, del “Gruppo D’Elia”, primo classificato della scorsa edizione. I simpatici presentatori Marina Pellegrino (in arte “Veronica”) e Pierpaolo Tateo hanno diretto e scandito la competizione, intrattenendo con sapienza e allegria il numeroso pubblico tra un’esibizione e la successiva.
Ancora più arduo, quest’anno, il compito affidato della commissione di giuria, presieduta dal Prof. Nino Polignano (docente universitario) e composta da Giampiero Caldi (commediante), Michele Colaprico (Presidente Ass.ne culturale “La Chiancata”), Giacomo Polignano (docente di lettere) e Giuseppe Lopriore (Vice Presidente della Fondazione Carnevale di Putignano).
La giuria ha valutato la performance dei sette gruppi secondo i criteri individuati dalla Fondazione:
- originalità della composizione, efficacia del testo e della satira;
- padronanza del dialetto e rispetto della tradizione;
- resa scenica, abiti e impatto complessivo;
- elementi innovativi;
- invenzione ed esecuzione musicale.
Il verdetto ha decretato la vittoria del gruppo “Giugno ‘87” (con 97 punti) e la seguente classifica:
2° classificato: Gruppo D’Elia (94 punti)
3° classificato: A cumpagne’ie d’i uagnon (83 punti)
4° classificato: Cem, cemederape i ciuquer (82 punti)
5° classificato: A’ Fezz (75 punti)
6° classificato: La Zizzania (73 punti)
7° classificato: Bandallegra (51 punti)
Ufficio Stampa Fondazione Carnevale di Putignano

Ultimo aggiornamento Domenica 29 Dicembre 2013 14:05