Teatro e solidarietà, binomio vincente

Sabato 15 Dicembre 2012 19:14 Compagnia Donne - Fratres
Stampa
AddThis Social Bookmark Button

La "Compagnia delle Donne" nella foto di gruppo

L’ass.ne donatori sangue Fratres e la “Compagnia delle Donne” esprimono il loro più sincero ringraziamento al numeroso pubblico che la settimana scorsa ha voluto assistere allo spettacolo “Donne in cerca di guai” portato in scena nell’auditorium San Gaspare del Bufalo al fine di raccogliere fondi per sostenere il pagamento della nuova vetrata artistica che è andata ad impreziosire la chiesa di San Filippo Neri.

“La risposta del pubblico è stata ampia – dice Maria Nardone, presidente della Fratres – e questo vuol dire che, nel limite del possibile, si è aperti alla generosità quando ci sono valide motivazioni. Un gesto che abbiamo apprezzato ancora di più considerando il periodo storico di crisi che tutti stiamo vivendo. Grazie al pubblico che ha riempito le quattro serate della messa in scena abbiamo potuto dare un considerevole  contributo al pagamento della vetrata. Grazie di cuore”.

“Non è stato facile mettere su questo spettacolo e portarlo in scena considerata la difficoltà di rendere un testo che richiedeva tempi e movimenti precisi in uno spazio scenico calibrato alla perfezione. Da sottolineare peraltro la scelta dell'opera, che è, a suo modo, sperimentale, laddove sarebbe stato molto più facile e meno a rischio ritornare a classici già collaudati. Lo scopo della Compagnia delle Donne è, però, quello di porsi come presenza attiva e critica nel territorio. Ci è voluta pertanto la disponibilità e l’impegno non solo degli attori (Jacopo Maria Dipasquale, Betta Gonnella, Rosanna Ignazzi, Marilisa Manghisi e Sonia Morea) e del direttore artistico e regista Mino Decataldo ma anche di altre persone come Michele Iannone, Lelia Iannone, Rosita Lovero. Così come fondamentale è stata la collaborazione con la Fratres e l’attenzione della stampa”, conclude Angela Fontana, presidente della Compagnia delle Donne. Bilancio positivo, quindi, per questo secondo lavoro della Compagnia che già pensa alla prossima proposta.  

Ultimo aggiornamento Sabato 15 Dicembre 2012 19:18