ATTIVITA' DI PREVENZIONE RISCHI AMBIENTALI

Domenica 01 Gennaio 2012 23:04 Comune di Putignano
Stampa
AddThis Social Bookmark Button

CO M U N E D I P U T I G N A N O

Provincia di Bari

COMANDO DI POLIZIA MUNICIPALE

 

AVVISO PUBBLICO

Alle associazioni di protezione civile e alle associazioni di volontariato per attività di prevenzione, sorveglianza monitoraggio del territorio di Putignano su rischi ambientali. L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE di Putignano, con atto di Giunta Comunale n. 155 del 22.12.2011 ha approvato il nuovo schema di convenzione da stipularsi con le Associazioni di Protezione civile e Associazioni di volontariato iscritte all’Albo Regionale – Anno 2011 – per attività di collaborazione con il Comando di Polizia Municipale, evidenziate nella stessa Convenzione che, allegata al presente Avviso, ne diventa parte integrante e sostanziale.

La disponibilità collaborativa sarà manifestata dalle Associazioni sugli schemi di domanda allegati alla suindicata convenzione. Le dichiarazioni dovranno pervenire entro il 12 gennaio 2012. Con lo stesso atto di Giunta Comunale n.155 del 22.12.2011, l’Amministrazione precisa altresì che nell’ambito degli interventi collaborativi previsti è esiziale l’avvio delle attività correlate alla campagna di prevenzione e sorveglianza del territorio extraurbano a rischio di incendi boschivi, di cui al punto A1) della Convenzione – precisato nella scheda A) – parte integrante della medesima convenzione. Così come previsto nell’art.5 della Legge Regione Puglia n.11/94 nella scelta delle organizzazioni per la stipula delle convenzioni si riterranno titoli di priorità, per ognuna della attività di cui ai punti A1) – A2) –A3) - A4) previste nello schema di convenzione: a) l'incidenza di professionalita' in ordine alle attivita' oggetto della convenzione; b) l'esperienza maturata nello stesso settore di attivita', opportunamente documentata; c) la prevalenza di operatori volontari nello svolgimento dell'attivita' oggetto della convenzione; d) il collegamento associativo con altre organizzazioni di volontariato e l'interazione con altri soggetti sociali e con servizi pubblici; e) la sede dell'organizzazione e la presenza operativa nel territorio in cui deve essere svolta l'attivita'; f) il tipo e la qualita' della formazione curata dall'organizzazione. Sarà facoltà del Comando di Polizia Municipale suddividere le zone da controllare sul territorio sulla base del numero di Associazioni collaboranti e sulla base del badget assegnato all’Ufficio Comando P.M. Per tutte le altre attività previste in convenzione, le disponibilità saranno valutate volta per volta dal Comando P.M. in funzione della propria disponibilità finanziaria per il rimborso delle spese dovute alle Associazioni.

 

IL DIRIGENTE IV RIPARTIZIONE Dott.ssa Maria Teresa Scalini

Istruttore Direttivo Amministrativo Maria Lorizio