OFFICINA FORD PESCE INFORMA

Martedì 13 Marzo 2012 16:05 amministratore
Stampa
AddThis Social Bookmark Button

Incentivi alle trasformazioni a GPL e GasMetano dei veicoli Eurò 2 e Euro 3 immatricolati dopo il 01/01/1997, appartenenti a persone fisiche o giuridiche con sede legale operativa in uno dei Comuni aderenti alla Convenzione (vedi elenco sul sito). Il sistema prevede la prenotazione cronologica dei contributi on-line, l’anticipazione del contributo da parte dell’installatore e il rimborso diretto dell’incentivo all’officina da parte del Comune di Parma, per mezzo del Referente tecnico amministrativo.
Considerando l’esiguità del fondo, allo scopo di permettere un maggior numero di trasformazioni incentivate, è stato concordato tra le associazioni che rappresentano il comparto industriale artigianale GPL metano, firmatarie dell’Accordo di Programma (Consorzio Ecogas, CNA e Confartigianato Autoriparazione), il Ministero dell’Ambiente e l’Ufficio ICBI, di mantenere un incentivo finale all’utente di pari importo a quello previsto dalle precedenti edizioni e dagli incentivi MSE (€ 500 per il GPL e € 650 per il metano), ma di comporre il contributo nel seguente modo: 150 € di sconto da parte dell’installatore sul listino prezzi massimi nazionale (MSE 2008/2011, vedi allegato) e 350€ GPL /500 € metano di contributo erogato da ICBI.
La misura unitaria dell’incentivo erogato da ICBI diminuisce quindi di 150 euro, importo che viene totalmente compensato dall’applicazione dello sconto da parte degli installatori, visibile in fattura. Così, ad esempio, per un impianto GPL di € 1.500 (iva esclusa) sarà applicato uno sconto installatore di € 150 per un totale di € 1.350. A questo importo andrà aggiunta l’IVA al 21%, per un costo di 1.633,50 dal quale sarà detratto l'incentivo erogato da ICBI di € 350, con un netto a pagare da parte del beneficiano di € 1.283,50. Per agevolare l’applicazione dell’incentivo si allega il listino prezzi massimi e il fac-simile fattura.

Ultimo aggiornamento Martedì 13 Marzo 2012 18:51