Putignano si maschera di nuove luci, suoni e colori (VIDEO)

Giovedì 06 Agosto 2015 15:07 amministratore
Stampa
AddThis Social Bookmark Button

Putignano si maschera di nuove luci, suoni e colori con l'evento " LA GHIRONDA "

 

 

E con il Ghironda Summer Festival martedì 11 e mercoledì 12 agosto apre il centro storico alla grande festa di popolo e di popoli, che per la prima volta fa tappa nella città del Carnevale.

Internazionale il cast, con artisti provenienti dall’Africa, dalle Americhe, dall’Asia e da diversi Paesi europei, com’è nella tradizione della rassegna di arte e cultura dei cinque continenti, che negli ultimi vent’anni ha contribuito in maniera determinante a restituire al grande pubblico angoli nascosti e meno conosciuti di tanti borghi di Puglia, strasformati in palcoscenici naturali con lo straordinario colpo d’occhio di migliaia di spettatori assiepati intorno alle postazioni.


Dal fantasista del Cirque du Soleil, l’australiano Sean Rooney, alle rievocazioni delle civiltà precolombiane con i messicani Sesto Sol e i peruviani Sayaka Inka, per arrivare al sound infuocato dei pupilli di Manu Chao, la multinazionale del reggae Microguagua con base a Barcellona, il Ghironda Summer Festival porta a Putignano le acrobazie dei kenioti Asante, della Fucina del circo e del trapezista Riccardo Strano, l’afro pop di Willy Sahel, il cantautorato di Daniele Ronda, che ha incantato al Concertone del Primo maggio, e, ancora, le contaminazioni del Flamenco Tango Neapolis, il folk revival del Blue Reed Trio, il suono dell’ukulele di Carlo & le Pulci, la comicità strumentale della Babò Band, le imprese del fachiro-mangiafuoco Eugenio Silvestrini e, ancora, la satira del giullare dei nostri giorni, Matthias Martelli, i burattini del Teatrino di Carta, le escursioni sonore del duo Anita e Davide, lo spettacolo di arti performative indiane di Milòn Mèla e la capoeira dei brasiliani Carcarà.

Sarà un carosello di linguaggi, all’interno del quale si celebreranno non solo i punti di contatto ma si esalteranno anche quelle diversità culturali su cui il Carnevale di Putignano punta per l’edizione 2016 e in nome delle quali il Ghironda Summer Festival, sin dalla nascita, ha spalancato le porte al confronto tra popoli di ogni dove.

Le postazioni saranno dislocate in corso Umberto I, piazza Santa Lucia, piazza Santa Maria, largo Purgatorio, largo Fra Leone, largo Santo Stefano Piccolo, il chiostro della Biblioteca Comunale e piazza Plebiscito. E, contestualmente alle postazioni di spettacoli, la Ghironda allestirà degli stand di degustazione nella zona dove si svolgerà «Puglia di gusto», occasione per le migliaia di spettatori attesi in quei giorni per assaporare alcune tipicità eno-gastronomiche della valle d’Itria.

Novità assoluta saranno, infatti, i Bistrot della Ghironda, nei quali si trasformeranno per l’occasione gli esercizi Antica Osteria Cicirinella, Scinuà, Chi va piano, Botteghe Antiche, Il borgo antico e A’ cr’ janz, dove si potranno degustare piatti etnici contaminati, dalla pita con capocollo di Martina Franca al cous cous con fagiolini e cacio di capra, e speciali ghiottonerie dello street food.

E non si esaurisce qui il ventaglio di proposte. Con Panta Rei Puglia il Ghironda Summer Festival organizza, infatti, i laboratori per bambini «I colori del nutrimento», con una parte prettamente scientifica e un’altra artistica, che si concluderà in un’estemporanea pittorica dedicata a Farinella, tradizionale maschera del Carnevale di Putignano il cui nome è ispirato allo sfarinato di ceci e orzo tipico della zona.

Sempre l’11 e il 12 agosto Putignano ospiterà, in piazza Aldo Moro, dalle 18 sino a mezzanotte, l’installazione itinerante «InValled’Itria», un progetto del Sac «La Murgia dei Trulli: dal Mare alla Valle d’Itria», l’originale tensostruttura del Sistema Museo che continua ad attrarre turisti e visitatori all’interno del suo percorso multimediale fatto di immagini fotografiche, luci, riproduzioni sonore e video con cui vengono raccontati il paesaggio, gli eventi, i luoghi d’arte, la cultura e le eccellenze enogastronomiche del territorio.

E siccome Puglia d’estate vuol dire soprattutto mare, il Ghironda Summer Festival celebrerà la sua più grande attrazione naturalistica scendendo in spiaggia nell’incantevole LullaBay, uno dei lidi più belli della marina di Ostuni, tra le splendide dune del litorale adriatico, dove il 13 agosto, dalle ore 19, si terrà il Ghironda Beach Party: una trascinante festa d’estate con i colori e i suoni tradizionali della rassegna dei cinque continenti tra gli ombrelloni in canna e il chiringuito dello stabilimento più vintage di Puglia, sorpresa tra le tante altre sorprese che, nel suo inconfondibile stile, il Ghironda Summer Festival promette di riservare anche a Otranto, dove venerdì 4 settembre la rassegna di arte e cultura dei cinque continenti torna con la sua carovana di artisti a distanza di tre anni.

Info +39.080.430.11.50

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento Giovedì 06 Agosto 2015 15:23