MONS. FRISINA INCANTA CASTELLANA

Sabato 10 Dicembre 2011 16:19 Francesco Russo
Stampa
AddThis Social Bookmark Button

È stata prima di tutto una formidabile lezione sul potere della musica, poi un entusiasmante concerto quello tenutosi giovedì 01 dicembre nella Chiesa Madre di Castellana Grotte, con la presenza di Mons. Marco Frisina, celebre compositore di musica sacra nonché direttore del Coro della Diocesi di Roma e della Pontificia Cappella Musicale Lateranense. L’iniziativa ha concluso il corso di formazione per animatori musicali e liturgici, proposto dall’Ufficio liturgico della Diocesi di Conversano-Monopoli e curato da don Stefano Mazzarisi, responsabile del settore Musica Sacra.

«La musica penetra il cuore, commuove» ha detto Mons. Domenico Padovano, Vescovo della diocesi, aprendo la serata con i suoi saluti e il suo grazie al Coro diocesano “Madre dell’Unità”, diretto dal talento putignanese Sebastiano Giotta e composto da circa un centinaio di cantori, provenienti dai diversi paesi della diocesi, che da settembre hanno preparato con impegno e costanza il concerto, insieme ai maestri strumentisti diocesani, per un progetto di professionalità e spiritualità. 10 i pezzi eseguiti, attinti dal repertorio del canto tradizionale gregoriano e di Frisina, Parisi e Massimillo, con la partecipazione di Sebastiano Giotta e Maria Luisa Dituri nel ruolo di solisti. Dense di passione e significato le parole di Mons. Frisina a corredo dei brani eseguiti: «La musica nasce nel momento in cui l’uomo deve comunicare qualcosa per cui le parole non sono sufficienti, la musica è un’arma incredibile per comunicare cose grandissime»; incantevoli i volti dei coristi, visibilmente sorridenti ed entusiasmati nel comunicare con il canto che si fa lode la gioia e l’insondabile mistero dell’amore di Dio per l’uomo, quell’amore «che tira fuori la nostra parte più bella, la verità, e di cui l’uomo ha bisogno per sentirsi tale» aveva detto Frisina. Il coro e l’orchestra diocesana ha visto sul podio del direttore, oltre a Marco Frisina e a Sebastiano Giotta, anche don Fabio Massimillo, giovane sacerdote e stella nascente nel panorama dei compositori di musica sacra: il coro diocesano vanta la sua collaborazione nell’aver reso possibile la realizzazione di un cd “Ti cerco Signore mia speranza”, edito da Elledici, con brani di Massimillo e interamente registrato a Castellana (nella chiesa di S. Maria del Caroseno). Pubblico in visibilio e standing ovation finale, a suggello di un impegno e una passione di quanti hanno preparato l’appuntamento, che ben si inserisce all’inizio del cammino di preparazione al Natale. Anche il Vescovo, complimentandosi con tutti, ha ribadito l’attenzione al settore liturgico e musicale e l’impegno dei tanti operatori diocesani e annunciando in questo senso l’istituzione della Cattedra di Organo Liturgico presso il Conservatorio “Nino Rota” di Monopoli, frutto di una convenzione tra la Curia e l’istituto musicale.                                                                                       

 

Ultimo aggiornamento Domenica 11 Dicembre 2011 16:37