Pallamano, Fanizza torna alla Junior Fasano

Sabato 12 Gennaio 2013 17:56 UISP '80 - Putignano
Stampa
AddThis Social Bookmark Button

Dopo due anni nelle fila della UISP’80 Putignano, Giovanni Fanizza torna a giocare con la squadra della sua città natale, la Junior Fasano, prima in classifica a punteggio pieno nel girone C del campionato di serie A maschile – 1^ divisione nazionale. La squadra allenata da Antonj Laera perde così uno dei suoi elementi più preziosi poco prima della ripresa del campionato dopo la pausa per le festività natalizie.

 

In questa intervista Fanizza ci dà maggiori informazioni sul suo trasferimento.

 

 

 

Quali sono i motivi che ti hanno portato a questa decisione?

Ho preso questa decisione perché non c’erano più le condizioni economiche per poter rimanere.

 

Il pubblico di Fasano ti aveva già dimostrato il suo affetto con lo striscione esposto durante l'incontro Junior Fasano - UISP'80 Putignano del 1° dicembre scorso: "… E con Fanizza a Fasano… vinciamo anche a Bolzano". Se da un lato puoi contare già sul sostegno dei tifosi, dall'altro dovrai inserirti in una compagine dagli assetti tattici già ben definiti e collaudati. Cosa ti aspetti da questo punto di vista?

Posso ben dire che da sempre i tifosi a Fasano sono molti caldi, riguardo allo striscione, è stato molto emozionante leggere quelle parole scritte da alcuni amici. È vero, è un gruppo collaudato che ha fatto benissimo fino ad ora, io ho la fortuna di conoscere tutti i ragazzi da anni e cercherò di inserirmi provando a dare una mano.

 

Parliamo adesso del Putignano. Raccontaci un po' della tua esperienza con la UISP'80: quali sono stati i momenti più belli e quali i più difficili?

Sarò sempre grato al Putignano perché sono stato davvero bene. I momenti più belli, sicuramente la promozione dello scorso anno e la prima vittoria in serie A contro il Gaeta. Momenti difficili, forse la frustrazione per il fatto che non vincevamo una partita.

 

Hai qualche ricordo particolare legato alla tua esperienza putignanese?

Vorrei ricordare una persona speciale che in poco tempo mi ha fatto subito sentire a casa…

 

Cosa ti senti di dire alla squadra e ai tifosi?

Ai miei compagni di squadra posso solo dire che sono stato davvero bene con tutti loro e che per me non sono semplici compagni di squadra ma amici. Ai tifosi vorrei dire che li ringrazio per l'affetto ricevuto durante questa mia permanenza a Putignano. Vorrei anche ringraziare la società, i mister e fare un grande in bocca a lupo a tutti.

 

I motivi che hanno portato un giocatore di peso come Fanizza a compiere questa scelta sono ben comprensibili, da un lato la situazione economica estremamente critica che l’associazione sta vivendo e dall’altro la possibilità di giocare con la capolista del girone che punterà alla vittoria del campionato e non solo.

Ovviamente la società UISP’80 Pallamano Putignano, la squadra e i tifosi saranno rammaricati per questo trasferimento, ma d’altro canto sono ben consapevoli del grande contributo che Fanizza ha sempre dato alla squadra in questi due anni e dell’ottimo rapporto, sportivo e umano, che ha saputo instaurare con i dirigenti e i compagni. Per cui non ci resta che fare a Giovanni un grande in bocca al lupo per il futuro, nell’attesa di incontrarlo nuovamente in campo il 23 marzo prossimo per la partita di ritorno tra la UISP’80 Putignano e la Junior Fasano.

Ultimo aggiornamento Sabato 12 Gennaio 2013 17:57