MASSIMO DAY, LO SPORT FIVE OMAGGIA SBIROLI

Lunedì 10 Settembre 2012 13:09 Promomedia Sport Five
Stampa
AddThis Social Bookmark Button

Massino Sbiroli tra i tifosi

Nonostante le temperature estive un numeroso e caloroso pubblico ha voluto rendere omaggio all’indimenticato Massimo Sbiroli, presidente e fondatore dello Sport Five Putignano, in occasione del triangolare organizzato in suo onore.

Il periodo di preparazione atletica non è ancora terminato ma ciò non ha impedito alla squadra putignanese e alle compagini ospitate, lo Scanzano militante in serie B e l’LC Five Martina accreditata protagonista in serie A2, di offrire un gradevole spettacolo e giocate di alta scuola apprezzate dagli spettatori sugli spalti.

 

Nel primo incontro, due tempi da dieci minuti, i biancoazzurri di mister Basile ottengono la vittoria ai danni dello Scanzano con un punteggio di 7-3: il primo tempo è molto equilibrato e termina 4-3, con le reti di Dao (2), Jhefferson e Fininho da una parte e di Stigliano, Dipinto e Corbino dall’altra; nella ripresa viene fuori la maggiore esperienza dei martinesi, che vanno a segno nuovamente con Jhefferson, Dao e Manfroi.

 

Nella seconda gara, preceduta da sentiti attimi di commozione in ricordo dell’amato Massimo, i padroni di casa hanno la meglio sullo Scanzano, apparso a corto di fiato per l’assenza di cinque giocatori e conseguente ridotta rotazione: i ragazzi di mister Chiaffarato appaiono subito carichi e vogliosi di presentarsi al meglio davanti al proprio pubblico, offrendo così un gioco veloce e piacevole e un numero considerevole di realizzazioni. Infatti, i rossoblu vanno a segno nove volte grazie alla tripletta personale di Bruno, apparso già in ottima forma, alla doppietta di Andrea Rotondo e ai goals di Paolo Rotondo, Da Silva, Lucas e Leggiero.

Il match finale si rivela estremamente equilibrato con Putignano e Martina che mettono in campo una cattiveria agonistica degna di una gara di campionato, con scontri duri ma corretti: la prima frazione di gioco si chiude con i padroni di casa in vantaggio 2-0, grazie alle reti di Leggiero e Bruno. Nella ripresa Leggiero allunga le distanze e Sant’ana sigla la quarta rete approfittando dell’assenza del portiere avversario, dovuta alla scelta di mister Basile di affidarsi a Luft portiere di movimento; allo scadere Arellano accorcia le distanze con un violento diagonale, ma è troppo tardi per riaprire i giochi.

Il trofeo quindi viene alzato al cielo da capitan San’tana e compagni, che hanno messo in mostra un’invidiabile condizione fisica e un gioco di squadra compatto e concreto, presentandosi così nel migliore dei modi davanti ai propri sostenitori.

In conclusione sono stati premiati Bruno come migliore giocatore e Sant’Ana miglior portiere della competizione, davanti agli occhi di esponenti dell’amministrazione comunale e della Divisione Calcio a 5, tra cui il vicepresidente Alfredo Zaccardi che ha voluto ricordare Massimo Sbiroli dinanzi ai nostri taccuini: “Sono in questo mondo da 28 anni e ho avuto la fortuna di conoscere Massimo durante gli anni ’90 in veste di avversari, in quanto a quel tempo ero presidente della società Roma 3Z ed entrambi abbiamo disputato il campionato nazionale di serie B: era una persona apprezzata da tutto l’ambiente, un pioniere in questo sport e il primo in Puglia a crederci fortemente.

E apprezzo molto anche la politica della società attuale di affidarsi a giovani italiani, una politica avviata negli anni passati e destinata a dare soddisfazioni, anche perché una delle poche praticabili per affrontare l’attuale crisi a livello nazionale”.

Ultimo aggiornamento Lunedì 10 Settembre 2012 13:13