S. DOMENICO, CONCERTO PER ORGANO E CORO

Sabato 21 Maggio 2011 14:48 La Redazione
Stampa
AddThis Social Bookmark Button

Domani domenica 22 maggio si terrà un concerto per organo e coro nella Chiesa di San Domenico di Putignano. Interverranno il M° Mons. Vincenzo De Gregorio e il coro gregoriano “Novum Gaudium” dell’Abbazia Madonna della Scala in Noci. Sarà suonato l’organo a canne, costruito nel 1754 da Pietro de Simone, e di recente restaurato. L’iniziativa è promossa dalla Parrocchia San Domenico in collaborazione con il Lions Club e il Rotary Club di Putignano. Appuntamento alle 20,00.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

PROGRAMMA

ore 19,00          S. Messa concelebrata

ore 19,45          Saluti

                        Giovanni De Tommasi – Lions Club Putignano

                        Pinuccio Lippolis – Rotary Club Putignano

                        Giuseppe Recchia, parroco di S. Domenico

 

ore 20,00          Concerto

con presentazione e commenti del concertista attraverso proiezione, in diretta dalla cantoria, su maxischermo in presbiterio

 

ore 21,30          Conclusioni

                        S.E. Mons. Domenico Padovano

 

 

 

M° Mons. Vincenzo De Gregorio

 

Consulente per la Musica Liturgica per l’Ufficio Liturgico Nazionale della CEI, Docente di Musica Liturgica presso la Pontificia Facoltà di Teologia dell’Italia Meridionale e già Direttore del Conservatorio Musicale “San Pietro a Maiella” in Napoli.

 

 

 

Grazie al contributo della Conferenza Episcopale Italiana, della Fondazione Cassa di Risparmio di Puglia e della Soprintendenza PSAE della Puglia, è stato effettuato, a partire dal 2008, il restauro delle parti meccaniche e della cassa in legno dell’Organo costruito nel 1754 da Petrus de Simone di Bari nella Chiesa annessa al Monastero di San Domenico in Putignano.

Il restauro, realizzato dal 2008 al 2010 dalla ditta Brondino Vegezzi – Bossi, è stato seguito dalla prof.ssa Margherita Quarta e dal M° Luigi Celeghin ed ha restituito lo strumento musicale nella configurazione originale dell’epoca della sua costruzione.

Il concerto, eseguito dal Maestro De Gregorio, uno dei massimi esperti nazionali di Musica Sacra e particolarmente di organi da chiesa, ha l’obiettivo di riprodurre, in simbiosi con il coro, la musica dell’epoca in cui fu realizzato l’organo restaurato.