S.OL.CO., UN NUOVO LABORATORIO DI ANALISI PER INGORE'

Martedì 05 Giugno 2012 09:37 Ass. S.ol.co. Onlus
Stampa
AddThis Social Bookmark Button

E’ ancora Hospital, per l’Associazione S.ol.co. Onlus. Dopo la raccolta fondi realizzata a Putignano i volontari dell’associazione putignanese si apprestano a completare la clinica materno-infantile costruita ad Ingorè con l’acquisto e l'invio di attrezzature e materiali per il laboratorio di analisi.

 

Nel 2010 il giornale associativo “il TamTam” di S.ol.co., raccontava con parole ed immagini, dell’avventura di 20 volontari rientrati dalla bellissima e faticosa esperienza del campo di lavoro estivo in Guinea Bissau dove, in poco più di due settimane, erano riusciti nella doppia impresa: completare i lavori di costruzione dell’Hospital do Povo di Ingoré e organizzare l'inaugurazione dello stesso.

 

L’1 gennaio 2011 giungeva la notizia della prima nascita nell’ospedale. Romano, questo il nome simbolicamente scelto per il primo nato nell’Hospital do Povo, in onore di Suor Romana, da anni referente di S.ol.co. ad Ingorè. Ad agosto 2011, i volontari dell’Associazione sono volati in Guinea Bissau ed hanno potuto osservare con i loro occhi il funzionamento della struttura.

 

 

Oggi l'Hospital do Povo accoglie tutti coloro che hanno necessità di cura, donne e bambini in particolare. E sono soprattutto le giovani donne a rivolgersi ai medici ed alle ostetriche per avere assistenza al parto. Non dimentichiamo che le Nazioni Unite assegnano alla Guinea Bissau il 30° posto come tasso di natalità (37,4 ogni 1000 persone per anno contro i 9,1 in Italia), mentre il tasso di mortalità al parto è drammaticamente alto (790 ogni 100mila contro 4/100mila in Italia)!

 

“L’ospedale manca di un laboratorio di analisi” spiega il Dott. Angelo Ostuni volontario S.ol.co., ma è questione ormai di settimane, perché le attrezzature e la strumentazione necessarie sono state acquistate dall’Associazione con i fondi raccolti tramite il calendario, il 5 per mille e tantissimi contributi ricevuti.

 

“È prevista per metà giugno la spedizione, da Putignano, di un container che trasporterà ad Ingoré arredi (banconi) per il laboratorio, un frigorifero per lo stoccaggio di reagenti, strumentazione di laboratorio per chimica clinica ed ematologia, test rapidi per la diagnosi di alcune malattie virali e test rapidi di gravidanza, materiale di consumo vario (provette, siringhe, aghi...)” prosegue il Dott. Ostuni. “Dopo un’attenta valutazione dei bisogni, abbiamo acquistato i reagenti necessari, tenendo in considerazione i fattori ambientali sia sotto l’aspetto climatico (materiale poco sensibile a umidità e temperature elevate) che tecnico (specializzazione del personale di laboratorio). Il nostro materiale sanitario renderà possibile l’esecuzione delle seguenti analisi: glicemia, creatinina, azotemia, colesterolo, transaminasi, gamma-GT, potassio, trigliceridi; un contaglubuli; un sistema per test di coagulazione (PT); test rapidi per HBsAg (epatite “B”), anti-HCV (epatite “C”), Sifilide; test di gravidanza.

 

Il materiale, acquistato da aziende del nostro territorio, potrà garantire la copertura per un periodo di tempo di 4-6 mesi di attività.

 

Ancora una volta l’aiuto ed il supporto di tutti sono stati fondamentali. Abbiamo aggiunto un altro tassello per cercare di migliorare l’assistenza sanitaria ai nostri Amici di Ingorè.

 

Chiunque volesse contribuire e sostenere le missioni della Guinea Bissau potrà farlo consegnando ai volontari S.ol.co. materiali di cui oggi in Guinea Bissau c’è grande bisogno come ALIMENTI A LUNGA SCADENZA (es. riso, farina, legumi, pelati, olio, tonno, zucchero, biscotti, ecc.); MATERIALE SANITARIO con scadenza minima 2013 come antinfiammatori, multivitaminici, integratori, antibiotici, antipertensivi, pomate (Gentamicina, Aureomicina), latte in polvere, ovatta, disinfettante, cerotti, garze, prodotti igiene personale (shampoo, doccia-schiuma, detergenti, assorbenti, carta igienica, ecc.), sedie a rotelle per disabili e stampelle, CANCELLERIA (quaderni, penne, matite, colori a pastello, ecc.) ed ancora macchine per cucire a pedale (non elettriche), biciclette in buono stato, palloni, prodotti per la casa (es. saponi, detersivi, spugne, ecc.), lavagne.

 

Il materiale raccolto potrà essere consegnato ai volontari S.ol.co. nei giorni 6 - 9 - 13 - 16 giugno dalle 19:00 alle 21:30 presso la sede associativa a Putignano in Via della Conciliazione 36.  

 

Info e contatti: 320.5554515 - info@solconlus.org

Ultimo aggiornamento Martedì 05 Giugno 2012 09:40