Spazio pubblicitario
Putignano News

Coopera, spuntano dei video

E-mail Stampa PDF
AddThis Social Bookmark Button

Lo smontaggio dell'attrezzatura musicale (12 novembre ore 1)

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa diffuso dagli avvocati Stefano Maria Sisto e Gianni Campanella sulla controversia "Coopera":

Quali difensori del sig. Pietro Sisto e di altri cittadini residenti in via San Lorenzo, Vico I Santa Lucia, C.so Garibaldi, Vico Netti e per la struttura ricettiva Casa Riccardi, riteniamo opportuno e necessario fare chiarezza sulla vicenda che vede opposti i nostri assistiti a “Coopera” e soprattutto evidenziare imprecisioni ed inesattezze presenti nel Comunicato stampa recentemente diffuso dalla stessa società cooperativa.

 

In primo luogo ribadiamo che i nostri assistiti non hanno mai chiesto alle Autorità preposte la chiusura di Coopera: risulta pertanto incomprensibile il fatto che alcuni loro rappresentanti continuino a sostenere che i vicini intendono far cessare la loro attività. Quanto ai corsi di lingue, di musica, di yoga, ecc. nessuno, infatti, si è mai sognato di impedirne lo svolgimento.

I problemi sono sorti quando Coopera ha iniziato a svolgere un’attività che si può definire “commerciale”, cioè ad organizzare continuativamente eventi musicali e somministrare cibo e bevande anche alcooliche, a prolungare l’orario di apertura fino a notte inoltrata, consentendo agli avventori di stazionare per strada con relativi schiamazzi e disagi facilmente immaginabili sia per i residenti viciniori che per i clienti di Casa Riccardi che hanno comunque diritto alla quiete e al riposo.

E’ principio di buon senso, prima che di diritto, comprendere che la propria libertà non può limitare e ledere i diritti altrui.

In secondo luogo ci appare tardiva se non proprio incomprensibile la disponibilità degli amministratori di Coopera al dialogo con la controparte: i nostri assistiti, infatti, da loro descritti come contrari o quanto meno restii alla mediazione, non si sono affatto sottratti ad una serie di incontri per risolvere bonariamente il problema, incontri che non hanno sortito alcun esito. Non abbiamo avuto alcun riscontro, per es., alla richiesta di dotare i locali degli accorgimenti tecnici necessari all’organizzazione dei concerti (doppia porta all’entrata ed insonorizzazione del locale ovvero orari di chiusura compatibili con le esigenze altrui).

A fronte di dette ragionevoli proposte è stato opposto un diniego totale: nessuna modifica strutturale e conferma degli orari di chiusura stabiliti.

Dopo il mancato accordo ci siamo rivolti alle Autorità preposte anche per verificare il possesso delle autorizzazioni (sanitarie, igieniche, di pubblica sicurezza) necessarie ad organizzare eventi musicali aperti al pubblico pagante ed il rispetto delle norme del codice civile e penale.

La risposta è stata una (peraltro preannunciata) pioggia di ingiurie ed insulti sui social (luogo quanto meno anomalo per discutere di dette problematiche) con conseguenti “mi piace” da parte dei responsabili di Coopera, che stanno così tentando di trasformare la vicenda in una “guerra” di paese peraltro a pochi mesi dalle elezioni: giovani contro vecchi, chi vuol dormire contro chi vuol divertirsi, chi vuole sviluppare il centro storico contro chi vuole che diventi un quartiere dormitorio. E organizzando una inspiegabile raccolta di firme di solidarietà, che peraltro non ha alcun valore legale, nella speranza di condizionare le autorità e i funzionari preposti ai vari uffici: un modo di procedere che certamente da un lato non risolve i problemi, dall’altro non intimorisce i nostri clienti che si riservano di tutelare i loro diritti.

Poiché il terreno su cui la controparte ha voluto portare la controversia non è quello di un corretto e civile confronto, dichiariamo pubblicamente che i nostri assistiti, come sempre, sono disposti al dialogo, anche se ci sono margini molto ristretti per risolvere in via bonaria la controversia, ed invitiamo i rappresentanti di Coopera a rivedere la loro posizione in merito all’ultima proposta da noi presentata, precisando che gli accordi sono circoscritti ai diritti di cui le parti possono disporre, perché è opportuno che le Autorità preposte continuino a fare il loro dovere e a far rispettare leggi e regolamenti.

Avv. Stefano Maria Sisto - Avv. Gianni Campanella

A breve saranno pubblicati alcuni video forniti dai suddetti legali in merito alla vicenda...

Ultimo aggiornamento Sabato 12 Gennaio 2019 19:00  

GRTV LIVE Television

  • trullab
  • trullab
  • trullab
  • trullab
  • trullab

La tua pubblicità nel nostro portale

IN PRIMO PIANO


Contatore visite

Traduzione

Italian English French German Portuguese Russian Spanish

attivaenergia

Santa lucia clinic

Seguici su Spreaker

Download app android

Download app iphone

Ricerca

OGGI E'

TGRnews IL TG REGIONALE



Get the Flash Player to see this player.

time2online Joomla Extensions: Simple Video Flash Player Module

Antinia

News Ansa

meteo


Farmacia Palazzo

Per contattare la redazione putignanonews@gmail.com
GR Radio Onda Notizie - Direttore Responsabile: Lorenzo Derobertis - Direttore di Redazione: Gianni Russo/Francesco Russo
P.Iva: 05747790722 - Aut. Tribunale Di Bari del 17/09/1990 - N. Isc. Reg. Stamp. 629
Copyright © 2019 PUTIGNANO NEWS. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.