La circolazione del virus in ambito scolastico continua ad essere in calo: sono infatti 535 i casi registrati nella settimana 28 febbraio-6 marzo, ancora in diminuzione rispetto ai 606 dei sette giorni precedenti. Delle attuali 535 positività, 488 sono riferite agli alunni e 47 agli operatori scolastici.

Come confermato dall’attività di sorveglianza sanitaria scolastica coordinata dagli operatori Eic della ASL, il numero dei positivi si è notevolmente ridotto sia nella scuola primaria che nella secondaria di primo grado.

Nel dettaglio del report scuole, i casi positivi sono così distribuiti: 187 nelle scuole primarie (173 alunni e 14 personale scolastico), 178 nelle scuole secondarie di secondo grado (162 alunni e 16 personale scolastico), 80 nelle scuole dell’infanzia (77 alunni e 3 personale scolastico) e 90 nelle scuole secondarie di primo grado (76 alunni e 14 personale scolastico).

I casi continuano a scendere – commenta Severina Cavalli, coordinatrice del gruppo scuole dell’Eic il calo più evidente è nella scuola della infanzia. La circolazione del virus in ambito scolastico è in linea con la situazione epidemiologica generale, in quanto anche nella popolazione generale si riscontra una graduale e costante diminuzione dell’incidenza dei positivi”.

Le classi che attualmente sono interessate da un provvedimento di quarantena sono 38, quasi dimezzate rispetto alle 61 della settimana scorsa. Nel dettaglio le classi isolate sono così distribuite: 7 nella scuola della infanzia, 2 nella scuola primaria, 5 nella scuola secondaria di primo grado e 24 nelle scuole secondarie di secondo grado.

Intanto sul fronte delle vaccinazioni anti Covid, resta stabile la copertura su base provinciale dei bambini della fascia di età 5-11 anni, con il 57% (prima dose) e il 50% (ciclo completo). Ottimo anche il dato di protezione dell’altra fascia di età studentesca 12- 19 anni, di cui il 96 per cento risulta coperto con almeno una somministrazione di vaccino e il 95 per cento con ciclo completo in tutta la provincia.

Di admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: CONTENUTO PROTETTO!